Messaggio - Geototus  
Geototus
 Header - Geototus

A) - Dichiarazione Do.C.Fa


Nella lettura di questo prontuario si deve tenere sempre presente che il territorio ha un proprio ciclo di vita: un terreno può essere edificato, un intero fabbricato o una parte di esso, può essere, nel tempo, oggetto di ampliamenti, demolizioni parziali e ricostruzioni, demolizione totale. I documenti di aggiornamento del Catasto servono, di volta in volta, a rappresentare lo stato dell’immobile a seguito di uno degli interventi sopra menzionati.
Il Catasto descrive gli immobili da un particolare punto di vista, quello fiscale, nonché rappresenta l'inventario del patrimonio edilizio nazionale (Decreto del 02/01/1998 n. 28 art. 1 comma 1). I documenti di aggiornamento devono, pertanto, contenere tutte le indicazioni utili per la determinazione dei dati censuari degli immobili. Tra queste devono essere presenti le informazioni che permettono di localizzare sul territorio l’immobile, di comprenderne la geometria, le dimensioni e la composizione, le caratteristiche qualitative ed infine le informazioni sui titolari di diritti reali ai quali gli enti che gestiscono la fiscalità immobiliare devono riferirsi nello svolgimento delle attività di loro competenza. (Decreto del 02/01/1998 n. 28 art. 1 comma 3)
Alcune di queste informazioni vengono fornite in forma alfanumerica (Comune, foglio, particella e subalterno oltre che via, numero civico e piano) così detti dati identificativi, i dati amministrativo-censuari (categoria, classe, consistenza e rendita catastale), altre in forma grafica (planimetria dell’immobile).
Nel capitolo seguente viene posta attenzione alla prima categoria di dati, quelli alfanumerici, necessari a delineare le caratteristiche del fabbricato nel suo complesso e delle singole unità immobiliari di cui lo stesso si compone. Tali dati vengono inseriti nel quadro D e nei modelli 1N e 2N parte 1 e parte 2 e documenti pregressi del Docfa (detto anche "libretto Docfa").


 Footer - Geototus

©2013 - GeoTotus