Messaggio - Geototus  
Geototus
 Header - Geototus

A5) Toponomastica


La toponomastica di una u.i.u. (via e numero civico) deve essere univoca nella banca dati catastale e comunale; l’allineamento avviene tramite i toponimi codificati.
Può essere presentata solo contestualmente alla presentazione di una variazione catastale (nota n°55038/2018).
Nei casi di aggiornamento della sola toponomastica, in assenza di interventi di variazione catastale la correzione degli indirizzi va richiesta dal titolare di diritti sulla u.i.u. registrati in catasto o da persona delegata dallo stesso tramite:
• presentazione di un’istanza in carta semplice alla Direzione Provinciale/Ufficio Provinciale –Territorio competente;
• richiesta al contact center con modalità telematica.

Tuttavia, nella compilazione della dichiarazione Do.C.Fa. occorre:
• utilizzare i nomi delle strade codificate presenti negli archivi del programma (esempio, il file rm-tar.dat - ove rm indica la sigla della provincia di Roma - che contiene lo stradario che viene aggiornato circa ogni 30 gg. ed è possibile scaricarlo dal sito dell’Agenzia delle Entrate). L’utilizzo, in questi casi, di toponimo in “modalità non codificata” comporta la mancata accettazione della pratica;
• in mancanza di codifica riportare il nome della strada per esteso ma completo di tutte le indicazioni ovvero toponimo (via, piazza, largo ecc.…), nome e cognome completo senza punteggiature in modo da permettere una corretta codifica da parte dell’Ufficio, in tale circostanza evidenziarlo in relazione tecnica.
• Sono altresì parte integrante della toponomastica anche i dati di Piano, Interno, Scala, ecc. Ai fini della corretta individuazione dei livelli di piano su cui si sviluppa ciascuna unità immobiliare, il primo dei campi disponibili nella procedura Docfa deve ospitare il livello di piano ubicato più in basso che contiene i vani o i locali principali dell’unità immobiliare, menzionando per ultimi i piani contenenti i vani o i locali accessori.


 Footer - Geototus

©2013 - GeoTotus