Messaggio - Geototus

Geototus

 Header - Geototus

Adeguamento classamento applicazione comma 336


Premessa alla individuazione dei criteri per l’adeguamento del classamento.
I principi; la prassi; la norma; la determinazione; la scheda; alcune indicazioni; raccomandazione.
Linee guida e parametri di confronto.
La compilazione dei modelli proposti dalla procedura DOCFA devono necessariamente essere completati in tutte le sue parti per consentire al tecnico dell'A.E. di valutare in modo significativo l'effettivo adeguamento alla rendita catastale. Soprattutto nel MOD. 1NB - parte II quadro F punto 2 " OSSERVAZIONI RELATIVE AL VALORE ED AL CLASSAMENTO PROPOSTO ". Tale descrizione dovrà essere succinta facendo particolare riferimento alle tabelle proposte sopra citate per una corretta indicazione uniformata a tutte le eventuali casistiche considerate.
Nella causale 5 andremo a scrivere "adeguamento classamento".
Nella relazione scriveremo: "Avviso bonario Comune di Roma. Si presenta ai sensi del comma 336 legge 311 del 2004 ai soli fini statistici." Eventualmente aggiungere altre motivazioni es.: D.I.A., condono n. ... del ... , altro,
Nota: ricordare di inserire l'indirizzo secondo le direttive della  circolare 4 n. 57354 del 29/10/2009.
Nel caso di successione può firmare il documento un avente diritto (eredi), ricordando di menzionarlo in Relazione Tecnica.
Indicare in Relazione Tecnica gli estremi della concessione ovvero riferimenti al condono edilizio.
Si ricorda, qualora in banca dati risulta depositato l'elaborato planimetrico è necessario richiedere la pagina relativa e l'elenco dei subalterni. A tal proposito si fa riferimento a Chiarimenti operativi 17471 del 31/03/2010 allegato in riferimento alla circolare 4 n. 57354 del 29/10/2009. 


Con una breve descrizione possiamo dare un quadro completo sugli aspetti intrinseci dell'u.i.u in questione. E' bene completare tutte le schede in ogni sua parte per avere un quadro completo oggettivo dell'u.i.u..



 Footer - Geototus

©2013 - GeoTotus